Raddusa, mostra fotovideografica dal titolo “Raddusa com’era… foto e video di un antico presente”

La mostra fotovideografica dal titolo “Raddusa com’era… foto e video di un antico presente” curata dal prof. Riccardo Allegra e dal dott. Aldo Vitanza, ha chiuso i battenti dopo avere suscitato i più ampi consensi del numeroso pubblico che l’ha visitata. Nei quindici giorni in cui i contenuti sono rimasti a disposizione del pubblico visitante, sono stati osservati con grande attenzione, mista ad una certa dose di curiosità, soprattutto dai giovani interessati allo sviluppo sociale e culturale della paese. La mostra, patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Raddusa, guidata dal sindaco prof. Giovanni Allegra, è stata ospitata negli ampi locali della sede di “Eventi Forza Raddusa”, siti nella centralissima piazza Vittorio Emanuele II°, ed era stata inaugurata, in pompa magna, nel pomeriggio dell’8 settembre scorso. A tagliare il nastro, alla presenza delle massime autorità cittadine e di alte personalità del mondo politico, culturale e sociale era stata la giovanissima Assessora Comunale Simona Maria Incardona. Tutte le fotografie esposte erano corredate da esaurienti didascalie che offrivano a quanti la visitavano una chiara immagine degli usi e dei costumi del popolo raddusano dell’antico passato. A creare il maggiore interesse dei visitatori, soprattutto di quelli residenti nella città del grano, è stato l’antico aspetto urbanistico del paese, oggi molto diverso da quello che era nel secolo scorso, che è stato il periodo di riferimento della mostra. Il taccuino dei visitatori è risultato, alla fine, stracolmo di firme di importanti personaggi del mondo politico, culturale e sociale, soprattutto, perché la mostra ha richiamato a Raddusa una gran parte di cittadini che per un motivo o per un altro vivono da tempo lontano da questo paese. Infatti, attratti dall’importanza del materiale esposto, dallo scorrere di certi filmati di un lontano passato, e dallo scopo per cui la mostra era stata allestita, che era quello di mettere a fuoco i momenti essenziali dello sviluppo del paese, è stato possibile rivedere a Raddusa importanti personaggi che forse avevano dimenticato l’esistenza di questo piccolo centro relegato agli estremi limiti della provincia di Catania. Calato il sipario il prof. Riccardo Allegra e il dott. Aldo Vitanza, promotori ed organizzatori dell’importante rassegna, si sono dichiarati entrambi soddisfatti del proprio lavoro poiché, com’era ampiamente prevedibile, hanno ottenuto il risultato prefissato. Nella foto il momento del taglio del nastro inaugurale. Da sinistra vediamo il dott. Aldo Vitanza, il prof. Riccardo Allegra, l’Assessora Simona Maria Incardona e Agata Russo.   
                                                                                                                        

Francesco Grassia