U-Report, Un mondo senza etichetta, 1° premio per l'integrazione alla cooperativa S. Francesco di Caltagirone

GUARDA IL VIDEO

 

Si aggiudicano il primo posto, gli MSNA progetto Fami 1094 Caltagirone I colori del mondo, Progetto Fami 1630 Synstema Caltagirone e il Progetto Fami 1634 Tharib Sicilia San Michele di Ganzaria, al contest video "The World We Want”, lanciato da U-Report on the Move denominato, "Il Mondo che Vorrei" in occasione della Giornata Mondiale dell’Infanzia e dell’Adolescenza, aperto ai giovani migranti e rifugiati presenti in Italia. Il cortometraggio calatino, realizzato nei locali del C.P.A. “ I colori del mondo”, progetto FAMI 1094 di Caltagirone, vincitore denominato “Un mondo senza etichetta“, alla cui realizzazione ha collaborato il centro studi CESTA, i partecipanti al cortometraggio hanno immaginato un mondo in cui i diritti di tutti i minori siano rispettati, qualunque sia il colore della loro pelle, la loro religione, il Paese da cui provengono, la loro sessualità e il loro stile di vita. Il video vincitore è stato esaminato dalla giuria tecnica, che ha valutato l'elaborato tenendo in considerazione l'attinenza al tema del concorso, l'originalità, la qualità tecnica e la creatività.

Al cortometraggio hanno partecipato due MSNA ospiti del CPA "I colori del mondo" progetto FAMI 1094 di Caltagirone, due MSNA ospiti presso il C.P.A. “ Synstema “ di Caltagirone, progetto FAMI 1630 e tre MSNA ospiti presso il C.P.A. “ Tharib Sicilia “, progetto FAMI 1634 di San Michele di Ganzaria. I minori sono stati invitati a riflettere sul tema della Diversità e a produrre un enunciato che sintetizzasse il loro pensiero. Il giornalista Francesco Bunetto, direttore responsabile de “ Il Solidale” si è occupato della parte tecnica, registrazione e montaggio del video , la parte musicale è stata affidata a Giuseppe Alberghina, che ha curato il testo rap e a Francesco Interlandi che ha prodotto la base musicale, entrambi  studenti dell’ I.S. Majorana-Arcoleo di Caltagirone. Significativa è stata la partecipazione di un ospite della Coop. Sociale Namastè, affetto da sindrome di Asperger e di due ex ospiti del Centro, attualmente inseriti in due diversi progetti SPRAR. Gli operatori del progetto Fami 1094 impegnati alla realizzazione del cortometraggio "Un Mondo senza Etichette", sono stati: la dott.ssa N. Cinzia Malizia in qualità di responsabile delle attività area educativa, le animatrici Aurora Gramatica e Angela Cannizzo, la docente di lingua italiana Maria La Rosa,il Mediatore Culturale Licia Lo Monte.

Francesco Bunetto