Raddusani di Catania Pranzo di Natale

  • di Redazione Il Solidale
  • 17 dic 2018
  • Sociale

Raddusani di Catania Pranzo di Natale

Raddusa – In prossimità delle feste natalizie, come da tradizione ormai consolidata, i soci del club dei “Raddusani di Catania” si sono incontrati presso la sala ristorante del noto agriturismo dell’Antica Tenuta Malerba sito in territorio di Ramacca ma a pochissima distanza dalla città del grano, per lo scambio degli auguri avvenuto dopo un luculliano pranzo sociale. All’incontro, promosso dal presidente Franco Allegra e dai suoi più stretti collaboratori Nino Marasà e Giacomo Laurìa, hanno partecipato alcune personalità di spicco del mondo politico, religioso, culturale e sociale,tra i quali: il dott. Giovanni Trovato, già vicesindaco e assessore del Comune di Catania; Mons. Don Antonio Fallico, promotore nel 2000 della costituzione del Club, al tempo in cui guidava da Parroco la Parrocchia di S. Maria di Ognina di Catania ed attuale  Responsabile Nazionale della Missione “Chiesa Mondo”, anch’egli raddusano di Catania; Don Filippo Vitanza, storico archeologo e già parroco in diverse parrocchie della diocesi calatina; il dott. Filippo Paternò Raddusa, XX° Barone di Raddusa IX° Marchese di Manchi e Bilici, personaggio molto vicino alla città del grano che, nel 1810, fu fondata dal suo nobile antenato Francesco Maria Paternò Raddusa. Nel dare il benvenuto agli illustri ospiti, il presidente dott. Franco Allegra ha detto che “questo appuntamento è stato organizzato nell’assoluto rispetto della nostra tradizione che vuole lo scambio degli auguri natalizi tra i soci effettivi e transitori facenti parte del Club “Raddusani di Catania” che, ormai da diversi anni mi onoro di rappresentare. Nell’odierna società, che freneticamente insegue falsi ideali, il nostro club è riuscito a mantenere quello spirito di amicizia che sin dalla sua nascita lo ha contraddistinto. Il fatto stesso che ancora oggi, dopo ben diciotto anni, si continua ad operare nel nome dei valori che ne hanno ispirato la fondazione è per me motivo di orgoglio. Questo ormai tradizionale incontro di fine anno è, per tutti noi, un momento di festa generale che ci permette di scambiarci gli auguri per un Buon Natale e per un Felice Anno Nuovo”. Nel porgere gli auguri a tutti i presenti Mons. Antonio Fallico, che nella vita del Club ha rivestito un ruolo importante sin dal momento della sua costituzione,  ha ringraziato l’amico-giornalista Francesco Grassia, anch’egli tra i presenti, “per avere sempre manifestato l’amore per le nostre radici attraverso i suoi numerosi articoli giornalistici pubblicati sui quotidiani “La Sicilia” e “Giornale di Sicilia”, sulla rivista “Raddusa Notizie” e sulla “Gazzetta del Calatino”, nonché per averci sempre donato la sua toltale disponibilità nel testimoniare i nostri incontri”. Alla conclusione del convivio il presidente Franco Allegra ha consegnato ai presenti l’opuscoletto in cui è descritta ed illustrata la storia della “Chiesa Immacolata Concezione” di Raddusa, recentemente pubblicato dallo stesso giornalista raddusano, nostro corrispondente. “Trattasi di un opuscolo  – ha detto il presidente Franco Allegra – scritto dal nostro concittadino Francesco Grassia, giornalista pubblicista e scrittore di indubbie qualità, con cui ha ribadito il suo “amore” per la storia di Raddusa, per le sue origini, per le sue tradizioni e per la sua cultura; cose già apertamente manifestate in tutte le altre precedenti opere pubblicate negli ultimi vent’anni”. La giornata è poi proseguita nel segno del puro divertimento che ha creato un clima di soddisfazione generale in vista delle imminenti festività. Nella foto il marchese Filippo Paternò Raddusa (2° da sx) e la sua famiglia tra gli illustri ospiti dei Raddusani di Catania al pranzo di Natale 2018

Redazione