Condividi:

(VIDEO) Le interviste su: "MCL ed Esperienze di vita a confronto dei giovani cervelli di ritorno a Caltagirone e il mondo della scuola"

  • di admin
  • 15 nov 2019

CALTAGIRONE - “Esperienze di vita a confronto. Giovani cervelli di ritorno a Caltagirone e storie di servizio nel mondo della scuola” è stato il tema dell’incontro che si è svolto venerdì pomeriggio, in via Roma 215, a Caltagirone, presso la sede del Movimento Cristiano Lavoratori di Caltagirone, Circolo "don Luigi Sturzo", presieduto da Filippo Pozzo. Fra gli altri era presente anche il vice presidente provinciale del MCL e presidente del Circolo MCL di Mineo “don Rosario Pepe”, Paolo Ragusa, il quale ha ribadito l’importanza di "sostenere, supportare e sviluppare il talento dei giovani, educandoli all’imprenditorialità, allo scopo di incentivare la nascita nel territorio di start-up  dotate di un business model vincente”. Durante l'incontro è intervenuto Gaetano Galesi, responsabile dell’agenzia “Giovani per i Giovani”, che si è soffermato sul progetto “Work e talent in Progress”, primo del genere in Sicilia, rivolto ai giovani tra i 14 e i 35 residenti nel Comune di Caltagirone e nei paesi di tutto il comprensorio del Calatino-Sud Simeto, "grazie al quale si intende offrire ai giovani del territorio spazi e momenti di aggregazione e confronto creativo tra pari, in modo da poter sviluppare e potenziare competenze cognitive e relazionali, attraverso la pianificazione di attività ludiche e ricreative". A raccontare alcune delle diverse storie dei "cervelli in fuga" che hanno fatto ritorno nella "città della ceramica" -per mettere in piedi reti e iniziative finalizzate ad offrire ai giovani di questo territorio la scelta di restare- sono state le testimonianze di Alisa Marghelli e Cristian Alario. Infine è intervenuto Pippo Pedilarco, sindacalista del settore Scuola per MCL.   Salvo Cona