Condividi:

(VIDEO) Oggi, 12 maggio, Giornata internazionale dell’Infermiere. La gratitudine del popolo italiano. Un Video del Nursind per ricordare questi "eroi"

  • di admin
  • 12 mag 2020

Il 12 maggio 1820 è nata Florence Nightingale, fondatrice delle Scienze infermieristiche moderne. L’International Council of Nurses ricorda oggi questa data celebrando in tutto il mondo la Giornata internazionale dell’Infermiere. Ma questo 12 maggio 2020 non è solo la Giornata internazionale dell'Infermiere, perché oltre a festeggiarsi  i 200 anni dalla nascita di Florence Nightignale, fondatrice dell'infermieristica moderna, si celebra anche l’Anno dell’Infermiere proclamato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. A proposito di OMS, lo scorso 7 aprile, il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus ha invitando tutti a fermarsi “un minuto per ringraziare i nostri eroi della sanità", in occasione della Giornata mondiale della Salute, quest'anno dedicata a infermieri e ostetriche che combattono contro la pandemia di Coronavirus. Non dimentichiamoci che l'ultimo contatto umano dei pazienti isolati, perché affetti da Covid-19, è quello con un infermiere il quale, come tutti gli altri gli operatori della sanità, fanno l'impossibile per alleviare le sofferenze altrui e salvare vite umane, correndo consapevolmente il rischio di essere contagiati anche loro: secondo una stima dell’OMS, sarebbero oltre tremila gli operatori sanitari che hanno contratto il coronavirus, molti dei quali purtroppo sono deceduti. E per ricordare questi nuovi eroi –che operano quotidianamente assieme a medici, ostetriche, ausiliari, volontari e tanti altri- vi proponiamo un breve Video andato in onda ieri sera su alcune reti televisive nazionali, realizzato dal Nursind (sindacato autonomo degli infermieri) che così facendo oggi ha voluto ricordare tutti i loro colleghi scomparsi nella lotta contro il Coronavirus. E noi vi invitiamo a vederlo ed ascoltarlo, per unirci stretti a questi “professionisti” verso cui il popolo italiano esprime la propria gratitudine: hanno dimostrato coraggio e umanità, non lesinando sforzi e impegno, sacrificando spesso la loro vita personale e famigliare.   Salvo Cona