IL VESCOVO PERI CONVOCA UN'ASSEMBLEA DIOCESANA PER IL NUOVO ANNO PASTORALE DELLA DIOCESI CALATINA

  • di Redazione Il Solidale
  • 26 giu 2019
  • Cultura

IL VESCOVO PERI CONVOCA UN'ASSEMBLEA DIOCESANA PER IL NUOVO ANNO PASTORALE DELLA DIOCESI CALATINA

CALTAGIRONE – La comunità diocesana è stata convocata dal vescovo della Diocesi calatina, Calogero Peri, per giovedì 27 giugno, dalle ore 18 alle ore 21, nella Sala Karol (ex Auditorium del Seminario) "per seminare concrete premesse per il nuovo anno pastorale". Tema dell’incontro e spunti di orientamento verranno dall’Esortazione Apostolica di Papa Francesco “Cristus vivit”, spazio di ascolto attento e propositivo delle istanze di questo tempo, che abitano le inquietudini e le ansie soprattutto dei nostri giovani, che percepiscono con una sensibilità più intensa le istanze e le attese, che in realtà possiedono il cuore di ogni credente. «Non uno spazio formale o retorico –afferma il vescovo Peri-, ma un laboratorio di esperienze e progettazione, come è nello stile costante del magistero di Papa Francesco. La processione solenne e gioiosa che ha preso forma e visibilità nella appena trascorsa solennità del Corpo e Sangue del Signore è emblematica di uno stile, di un disegno di Chiesa, corpo vivo e operoso,  popolo missionario, pronta a vincere le avversità e ogni timore per ‘uscire’ incontro alla storia e all’uomo di questo, come di ogni tempo. Spendersi e scommettersi con volontà di Salvezza è lo slancio che è richiesto dal Santo Padre non solo ai giovani, ma a tutti quelli che hanno il cuore giovane per la forza del loro Battesimo e della loro vocazione, pur consapevoli della sempre inadeguata capacità e fragilità. Ma la forza che viene dal dono dello Spirito che la assiste con la certezza della Parola e l’energia dei Sacramenti della Fede che la alimentano, annunciano il ‘coraggio’ di una Chiesa che nel Figlio si fa Corpo peregrinante - doloroso ma anche glorioso e vittorioso - dell’Amore di Dio sempre fresco di giovinezza, in grado di affrontare i nodi complessi della vita con l’esperienza infaticabile e gioiosa della carità»Dopo i tempi dell’accoglienza e la preghiera d’inizio, che sarà presieduta dal vescovo della Diocesi calatina, don Giuseppe Cassaro, preside dell’Istituto teologico "San Tommaso di Messina", illustrerà i contenuti del documento e guiderà la riflessione introduttiva, dando voce agli interventi programmati dell’Assemblea. Don Pippo Federico, coordinatore della Pastorale, sostiene che "il popolo di Dio, sul modello biblico di Israele, sente nel profondo del suo cuore l’imperativo a uscire, affrontare il lungo viaggio nel deserto senza stancarsi né farsi tentare dal tornare indietro, ancora oggi crede, canta e cammina per riaffermare questa tenace fedeltà al mandato del Signore, che invia i suoi figli, a tratti affaticati e oppressi, ma sempre disposti a raccontare a tutti, per averla sperimentata, la certezza della Salvezza e della Speranza cristiana. Ed è questo lo spirito della nostra assemblea -precisa il coordinatore della Pastorale-, cui seguiranno le varie esperienze estive del Cammino vocazionale che i giovani ripeteranno questa estate, dell’Azione Cattolica protesa verso il campo unitario, e di quelle esperienze estive ed oratoriane, delle feste patronali che sono diffuse in molte delle nostre comunità locali e parrocchiali”.