Raddusa, ingiustizia subita dalla squadra under 12 femminile della "Volley Città del Grano"

  • di Redazione Il Solidale
  • 6 apr 2019
  • Cronaca

Raddusa, ingiustizia subita dalla squadra under 12 femminile della "Volley Città del Grano"

Giovedì 4 aprile scorso le ragazzine, volleyste under 12, della Polisportiva Volley Città del Grano di Raddusa, presieduta da Giovanni Piazza, impegnate contro i pari età della Messaggerie di Catania nella disputa della semifinale del campionato provinciale C.s.i. giocatasi sul parquet di Misterbianco, hanno subìto un’inspiegabile ingiustizia che sicuramente resterà unica nella storia della pallavolo. A spiegarcela è la coach Maria Angela Garao, responsabile del settore giovanile femminile dell’unica società volleystica di Raddusa.

“Dopo il riconoscimento ed il saluto – ha detto Maria Angela Garao – le nostre ragazzine, con grande caparbietà, si sono portati avanti nel punteggio ed hanno vinto il primo set (25-18). All’inizio del secondo set una delle nostre ragazzine subisce un infortunio che ne limita i movimenti con il rendimento della squadra che cala vistosamente. Così le ragazzine della Messaggerie vincono il secondo set e si portano in parità. Prima di iniziare il terzo set che avrebbe dovuto stabilire quale delle due squadre era da promuovere per la finale, ci siamo rivolti all’arbitro a gli abbiamo comunicato che la nostra ragazzina infortunata non era più nelle condizioni di proseguire la gara per la quale abbiamo chiesto il possibile rinvio.

Il direttore di gara andò in tilt. Seguirono dieci minuti di panico generale con relativo analisi della problematica e controllo del regolamento. Dopo mezz’ora abbondante di pausa l’arbitro ci comunica che: “in virtù del regolamento, se la bambina non era più nelle condizioni di continuare la gara, la stessa veniva sospesa e la vittoria veniva assegnata alla squadra avversaria”. Rimanemmo esterrefatti perché pensavamo che la pallavolo si giocasse in sei. “Siamo dispiaciuti – il commento dell’arbitro e degli avversari – purtroppo… purtroppo…)

Non ci restava che accettare il verdetto e così, per non mettere a rischio l’incolumità e la salute della bambina, abbiamo rinunciato a proseguire una gara che le nostra ragazzine avrebbero potuto vincere con merito ed andare a disputare la finale di questo campionato provinciale che comunque ha riservato loro grandi emozioni e soddisfazioni. In quanto a noi dirigenti siamo felici di guidare questo gruppetto di piccole donnine che magari non avranno il meritato trofeo ma che hanno dimostrato di avere coraggio e di non essere inferiori alle più quotate squadrette di Catania e dintorni. Nella fotografia vediamo una formazione delle ragazzine under 12 della Volley Città del Grano di Raddusa con la loro coach Maria Angela Garao.

Francesco Grassia