DOPO 45 ANNI DALLA MATURITA' ANCORA INSIEME GLI ALUNNI DELLA 3^ B DEL LICEO "CAPIZZI" DI BRONTE

  • di Redazione Il Solidale
  • 8 lug 2019
  • Cronaca

DOPO 45 ANNI DALLA MATURITA' ANCORA INSIEME GLI ALUNNI DELLA 3^ B DEL LICEO "CAPIZZI" DI BRONTE

RADDUSA – Dopo ben 45 anni gli ex studenti, compagni di scuola della IIIa B del Liceo “Ignazio Capizzi” di Bronte, tutti maturatisi nel 1974, si sono incontrati nei giorni scorsi presso un noto locale del circondario dove hanno consumato un luculliano pranzo conviviale in un’atmosfera di indescrivibile emozione, affetto, serenità e goliardia. L’iniziativa è partita dal prof. dott. Francesco Frazzetta, medico chirurgo raddusano con studio nella città del grano, che si è avvalso della collaborazione, più che determinante, dell’avv. Salvatore Cittadino, originario di Bronte ma con studio presso la città metropolitana di Catania. “Il nostro – hanno detto i due organizzatori dello storico incontro – è stato un lavoro certosino prima per il ritrovamento dei contatti poi per le valutazione delle singole disponibilità. Alla fine ci siamo riusciti e così ci siamo rivisti appunto dopo ben 45 anni”. L’atmosfera magica che si è creata ha determinato che tutti i partecipanti, nonostante i 45 anni passati, hanno dato l’impressione di non avere mai perso i contatti tra di loro. Infatti, nonostante molti di loro non si vedevano appunto da 45 anni, tutti si sono ritrovati a scherzare come ai vecchi tempi ricordando i professori e quegli altri compagni che per ovvie ragioni erano assenti all’incontro. Per tutti loro è stato un vero e proprio tuffo nel passato. Un passato vissuto insieme che è stato molto importante sia per il loro percorso di crescita, vissuto sotto la guida dei professori del Liceo “Ignazio Capizzi” di Bronte, che per formazione professionale acquisita da ognuno di loro. Gli anni vissuti in classe sono stati per tutti loro come anni “vissuti in una grande famiglia” dove l’ordine, la disciplina e l’educazione regnavano sovrani. Oggi si tratta di uomini e di donne che, dopo avere conseguito i necessari titoli di studio, si sono imposti nella singola professione grazie alla quale hanno trovato lavoro. Tutti hanno creato una famiglia e molti di essi ricoprono ruoli importanti nella moderna società odierna. Il ritrovamento è stato talmente piacevole che all’unanimità è stato deciso di rifissare nel breve altri incontri. A tale proposito si è creata una chat comune su WhatsApp per mantenere i vecchi rapporti affettivi e di amicizia. Scelte importanti in tempi in cui tali rapporti si diradano sempre di più. Alla conclusione del pranzo conviviale l’intera comitiva si è immersa nei racconti del presente non senza avere ricordato il lontano passato e i momenti goliardici vissuti nel corso del periodo scolastico con particolare riferimento a quelli legati alle tante attività di studio e di sport. Quando poi si sono ricordati di avere qualche capello bianco in testa sono tornati alla realtà e comunque si sono congratulati reciprocamente per i singoli successi ottenuti nel corso della vita grazie alla preparazione professionale ed alla maturità acquisita negli anni vissuti presso il Liceo “Ignazio Capizzi” di Bronte . Per la cronaca quei ex ragazzi delle IIIa B, oggi tutti insigni professionisti, che hanno preso parte all’incontro sono: la prof.ssa Tina Bentivegna, la dott.ssa Anna Catania, il dott. Angelo Girardo, l’avv. Salvatore Cittadino, la prof.ssa Maria Fallico, l’avv. Graziella Fallico, il dott. Francesco Frazzetta, il dott. Sebastiano Galati, l’avv. Carmela La Rosa, la dott.ssa Melina Lazzaro, il dott. Francesco Luca, il dott. Biagio Papotto, la dott.ssa Nunzia Portaro e la dott.ssa Maria Putrino. Nella foto gli ex studenti del Liceo “Ignazio Capizzi” oggi.
                                                                                                              Francesco Grassia