Il mio strano 18esimo compleanno: festeggiato mentre questo incubo ha rovinato tutto

  • di Redazione Il Solidale
  • 17 mag 2020
  • Migrantes.2.0

Il mio strano 18esimo compleanno: festeggiato mentre questo incubo ha rovinato tutto

Il mio strano diciottesimo compleanno

Il mio nome è Rida Khan e  il 12 marzo 2020 ho compiuto 18 anni. Il 18 ° compleanno è un giorno molto speciale perché ci trasformiamo da un adolescente infantile ad un audace, responsabile giovane maggiorenne. Voglio condividere l'esperienza del mio compleanno con tutti perché in questo giorno ho imparato molte lezioni che non mi sarei mai aspettata di vivere. Per il mio compleanno, come al solito, mia madre, le mie sorelle, mio fratello e i miei amici avevano programmato di organizzare una grande festa a sorpresa e i preparativi erano cominciati già un mese prima. Mia madre stava facendo il conto alla rovescia per preparare una bella festa  a sorpresa. Tutto era organizzato  torta, cibo, bevande, decorazioni ecc. Per  l'11 marzo avevo, anche preso l’appuntamento dal parrucchiere. Poi, però, improvvisamente il 5 marzo chiudono le scuole, non potevamo più stare a contatto neanche con gli amici, tutto questo per colpa del maledetto coronavirus. I telegiornali non parlavo d’altro, il virus si stava diffondendo in tutto il mondo e ha anche iniziato a produrre effetti spaventosi anche  in Italia  Mi sembrava di vivere un incubo dal quale volevo svegliarmi il più presto possibile.  Ma, più passavano i giorni e più mi rendevo conto che il mio incubo era proprio la realtà.  E questo incubo ha  rovinato tutto. Il mio giorno speciale è stato rovinato. Ho pianto molto da sola nella mia stanza. Quindi è iniziato il peggio ... Il blocco in tutta Italia nessuno poteva spostarsi  da una città all'altra, neanche a casa potevano venire i miei invitati. Non  ho potuto festeggiare  il mio compleanno con i miei amici e  parenti,  anche l'appuntamento dal parrucchiere  è stato cancellato, la  mia torta, il cibo che mia madre aveva ordinato è stato cancellato perché nulla era aperto. Ma poi mia madre che è la mia salvatrice  che sa sempre cosa è meglio per me e per la mia felicità, mi ha spiegato che avrei dovuto pensare a quelle migliaia di persone che stavano e che stanno ancora  morendo a causa di questo virus. Le persone non potevano incontrare le loro famiglie, i bambini piccoli  dovevano stare separati dai loro genitori. Ci sono così tante persone che hanno pianificato i loro matrimoni da uno o due  anni prima.  Tutto è peggiorato a causa di questo virus. le persone stanno lottando per sopravvivere ed è una situazione bruttissima.  Ed io  dovrei essere grata a Dio di essere al sicuro e sono viva per festeggiare il mio compleanno, almeno, a casa con le persone più speciali della mia vita: mia madre, mio fratello le mie sorelle e  mia nonna. E quindi mi rendo conto che mia madre aveva ragione. Tutto l'amore che mia madre ha dovuto mettere per rendere la mia giornata così speciale, la festa  a sorpresa che aveva preparato e tutti gli sforzi che i miei fratelli avevano fatto da così tanti giorni. Erano così entusiasti di indossare abiti nuovi appositamente per il mio compleanno. Poi, però, arrivò il giorno del mio compleanno e mia mamma ha preparato una deliziosa torta, la mia torta al cioccolato e il mio cibo preferito tutto per me. I miei fratelli hanno decorato tutta la casa con palloncini e luci e la sera abbiamo festeggiato il mio 18 ° compleanno. Sono stata davvero felice  e sono stata fortunato che Dio mi abbia dato l'opportunità di festeggiare con la mia famiglia ma  ero davvero triste per coloro che stavano soffrendo. E’ stato così brutto vedere che così tante persone hanno perso la vita ed io ho pregato e prego Dio affinchè questo incubo finisca al più  presto e che tutti possano celebrare ogni momento con i loro cari felici e contenti.  .....

My strange eighteenth birthday

My name is Rida Khan and on March 12, 2020 I turned 18. The 18th birthday is a very special day because we transform from a childish teenager to a daring, responsible young adult. I want to share my birthday experience with everyone because on this day I learned many lessons that I never expected to live. For my birthday, as usual, my mother, my sisters, my brother and my friends had planned to organize a big surprise party and the preparations had already started a month earlier. My mother was counting down to prepare for a nice surprise party. Everything was organized cake, food, drinks, decorations etc. By 11 March I had also made an appointment with the hairdresser. Then, however, suddenly on March 5 schools close, we could no longer stay in contact even with friends, all because of the damned coronavirus. The news did not talk about anything else, the virus was spreading all over the world and it also started to produce frightening effects in Italy too. It seemed to me that I was experiencing a nightmare from which I wanted to wake up as soon as possible. But, the more the days went by, the more I realized that my nightmare was really reality. And this nightmare has ruined everything. My special day has been ruined. I cried a lot alone in my room. So the worst started ... The blockade throughout Italy nobody could move from one city to another, not even my guests could come home. I was unable to celebrate my birthday with my friends and relatives, even the appointment at the hairdresser was canceled, my cake, the food my mother had ordered was canceled because nothing was open. 

But then my mother, who is my savior who always knows what is best for me and my happiness, explained to me that I should think of those thousands of people who were and who are still dying from this virus. People could not meet their families, young children had to be separated from their parents. There are so many people who have planned their weddings a year or two earlier. Everything has gotten worse because of this virus. people are struggling to survive and it's a very bad situation. And I should be grateful to God for being safe and I'm alive to celebrate my birthday, at least, at home with the most special people in my life: my mother, my brother, my sisters and my grandmother. And so I realize that my mother was right. All the love that my mother had to put to make my day so special, the surprise party she had prepared and all the efforts that my brothers had made for so many days. They were so excited to wear new clothes specially for my birthday. Then, however, my birthday arrived and my mom made a delicious cake, my chocolate cake and my favorite food all for me. my brothers decorated the whole house with balloons and lights and in the evening we celebrated my 18th birthday. I was really happy and I was lucky that God gave me the opportunity to celebrate with my family but I was really sad for those who were suffering. It was so bad to see that so many people lost their lives and I prayed and prayed to God that this nightmare will end as soon as possible and that everyone can celebrate every moment with their happy and content loved ones. .....